Gastrobase.it
Gastroenterologia Xagena
XagenaNewsletter
Xagena Mappa

Mortalità e cause di morte nella malattia di Crohn


Ricercatori del Dipartimento di Gastroenterologia dell’Herlev Hospital di Copenhagen hanno studiato 374 pazienti con malattia di Crohn, arruolati tra il 1962 ed il 1987, e seguiti fino al 1997.
Durante il periodo di osservazione sono avvenute 84 morti contro le 67 attese: 45 donne versus 31,8 attese, e 39 uomini versus 35,2 attesi.
Un eccesso di mortalità è stato osservato tra le giovani donne seguite per 21-25 anni dopo la diagnosi.
Tra le donne di età inferiore ai 50 anni al momento della diagnosi, sono state osservate 25 morti contro le 7,3 attese.
Il 31% (n=14) delle morti osservate tra le donne ed il 21% (n=8) tra gli uomini avevano una possibile relazione con la malattia di Crohn.
Le cause più comuni di morte non associate alla malattia di Crohn sono invece risultate: malattie gastrointestinali, infezioni, malattie degli organi urinari.
Lo studio ha mostrato che la mortalità è più alta nelle donne in cui la malattia di Crohn è diagnosticata prima dei 50 anni d’età. ( Xagena 2002 )

Jess T et al, Gastroenterology 2002; 122: 1808-1814



Indietro