EASL 2017
Gastroenterologia Xagena
AASLD

Impatto della gravidanza sulla malattia di Crohn chirurgica


L'impatto della gravidanza sul decorso della malattia di Crohn è ampiamente sconosciuto.
Indagini retrospettive hanno suggerito un effetto variabile, ma ci sono dati clinici limitati basati sulla popolazione.
Si è ipotizzato che le donne in gravidanza con malattia di Crohn abbiano tassi di malattia chirurgica simili a quelli rilevati in una coorte di donne non-incinte con malattia di Crohn.

Sono stati identificati i pazienti di sesso femminile con malattia di Crohn da tutti i pazienti ricoverati utilizzando il Nationwide Inpatient Sample ( periodo 1998-2009 ).
Le donne sono state stratificate come in-gravidanza o non-in-gravidanza.

Sono state definite le malattie chirurgiche correlate alla malattia di Crohn come peritonite, emorragia gastrointestinale, ascesso intra-addominale, colite tossica, suppurazione anorettale, fistola entero-enterica, fistola entero-genito-urinaria, ostruzione e/o stenosi o perforazione ( esclusa appendicite ).

Delle 92.335 donne ricoverate con una diagnosi primaria correlata alla malattia di Crohn, 265 ( 0.3% ) erano in stato di gravidanza.
Le pazienti incinte erano più giovani ( 29 anni contro 44, P minore di 0.001 ) e avevano tassi più bassi di consumo di tabacco ( 6% vs 13%, P minore di 0.001 ).

Le donne in gravidanza con malattia di Crohn avevano tassi più elevati di fistola entero-genito-urinaria ( 23.4% vs 3.0%, P minore di 0.001 ), suppurazione anorettale ( 21.1% vs 4.1%, P minore di 0.001 ) e malattia chirurgica generale ( 59.6% vs 39.2%, P minore di 0.001 ).

Controllando per malnutrizione, fumo, età e uso di Prednisone, la gravidanza è risultata associata in modo indipendente a più alti tassi di suppurazione anorettale ( odds ratio, OR=5.2; P minore di 0.001 ), fistola entero-genito-urinaria ( OR=10.4; P minore di 0.001 ) e malattia chirurgica complessiva ( OR=2.9; P minore di 0.001 ).

In conclusione, la gravidanza in donne con malattia di Crohn è un fattore di rischio significativo per le malattie chirurgiche correlate alla malattia di Crohn, in particolare suppurazione anorettale e fistola entero-genito-urinaria. ( Xagena2014 )

Hatch Q et al, J Surg Res 2014; 190: 41-46

Gastro2014 Gyne2014 Chiru2014



Indietro